giovedì 14 luglio 2011

Cipolle di Tropea al pesto di rucola e tonno


Ingredienti
alcune cipolle rosse di Tropea
un mazzetto di rucola
una confezione di filetti di tonno Angelo Parodi
alcune mandorle tostate
prezzemolo fresco
olio extravergine d'oliva
sale

Preparazione
Private le cipolle della buccia esterna e mettetele a bollire in acqua bollente per circa 10 minuti. Trascorso questo tempo, scolatele, freddatele, privatele della calotta superiore e con uno scavino scavatele avendo cura di non romperle. Procedete alla preparazione del pesto: spezzettate la rucola ben lavata ed asciugata e cominciate a frullarla aggiungendo a filo dell'olio extravergine d'oliva. Aggiungete una parte dei filetti di tonno e le mandorle e continuate a frullare. Il pesto dovrà risultare piuttosto cremoso. Aggiustate di sale e farcite con parte del pesto le cipolle. Passatele quindi in forno per circa 5 minuti a 200°. Intanto, a parte mescolate  il pesto rimasto e i filetti di tonno lasciati da parte. All'estremità del piatto, posizionate un coppapasta e versate al suo interno questa sorta di tartar di tonno e rucola. Sfilate via il coppapasta e completate il piatto con le cipolle farcite e del prezzemolo fresco


Con questa ricetta partecipo al contest legato al mondo di Angelo Parodi. Chi vuole saperne di più, può collegarsi a: http://blog.angeloparodi.it/

Pomodorini cremosi con tortino al tonno


Ingredienti
dieci pomodorini Pachino
1 confezione di formaggio spalmabile
una manciata di capperi di Pantelleria sotto sale
prezzemolo
1 confezione di filetti di tonno Angelo Parodi
olio extravergine d'oliva

Preparazione
La prima operazione da compiere è quella di togliere il cappello ai pomodorini. Con uno scavino, svuotate i pomodorini del loro interno e metteteli a testa in giù su un piatto in modo che perdano tutti i liquidi. Intanto, procediamo alla preparazione di una sorta di maionese a base di formaggio spalmabile. In una ciotola versate il formaggio, i capperi, il tonno e il prezzemolo. Cominciate ad amalgamare tutti gli ingredienti aggiungendo a filo dell'olio extravergine d'oliva in modo da ottenere una crema ben emulsionata. Frullate tutto con il minipimer fino ad ottenere una crema dalla consistenza omogenea. A questo punto, farcite i pomodorini con una parte della crema ottenuta. Al centro di un piatto di portata, sistemate un coppapasta circolare e versate dentro una parte della crema preparata. Sfilate via il coppapasta e sistemate intorno a questa sorta di tortino i pomodorini infilzati in piccoli spiedini. Servite cospargendo con del prezzemolo fresco tritato


Con questa ricetta partecipo al contest "Impiatta e Scatta"  legato al mondo di Angelo Parodi. Se volete saperne di più, potete collegarvi a: http://blog.angeloparodi.it/


Semifreddo allo zabaione e Marsala


Ingredienti

125 g di zucchero
150 g di Marsala
25 g di farina
90 g di albumi
150 g di zucchero a velo
500 g di panna montata
Per decorare:
top al caramello
croccante al pistacchio



Preparazione

Montate a bagnomaria con la frusta elettrica i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e soffice. Aggiungete la Marsala "a filo". Incorporate la farina setacciata facendola assorbire lentamente con una frusta. A parte montate con la frusta elettrica gli albumi con lo zucchero a velo, onde ottenere la "meringa" che serve per mantenere morbido il semifreddo; incorporate al composto delicatamente ed alla fine aggiungete la panna montata. Su un vassoio o piatto da portata, sistemate un coppapasta circolare e versate il semifreddo al suo interno, Mettete in  freezer per almeno 5 ore a - 18 C. Una volta trascorso questo tempo, sformate il semifreddo e decoratelo con del caramello liquido e dei croccanti al pistacchio
 
 
Con questa ricetta partecipo al contest della carissima Monica di http://www.dolcigusti.com/ che ha per tema "In cucina non posso fare a meno di?". Ebbene, per quel che mi riguarda le cose di cui non posso fare a meno in cucina sono davvero tante. Una su tutte però non può mancare. Nei miei piatti c'è sempre o quasi, qualche ingrediente che rimanda alla mia amata Sicilia. In questa ricetta l'ingrediente che mi riporta a casa è il vino Marsala, non un semplice vino ma una storia lunghissima e affascinate come poche altre