lunedì 7 febbraio 2011

Flan su vellutata di ortaggi

Ingredienti per 4 persone
4 patate
2 carote
4 zucchine
1 cipolla
olio extravergine d'oliva
sale e pepe
Per il roux:
60 gr di burro
60 gr di farina
Per i flan:
200 gr di purea di ortaggi
3 uova
parmigiano grattugiato q.b.
noce moscata
Preparazione
In una pentola capiente mettete tutti gli ortaggi tagliati a pezzi piuttosto grossolani. Coprite con abbondante acqua, salate e portate a bollore. Dopo circa una ventina di minuti le verdure si saranno ammorbidite. Scolatele e passatela al minipimer in modo da ottenere una purea. Tenetela da parte e procedete alla preparazione del roux. Il roux è  un composto di burro e farina che vi aiuterà a legare tanto la vellutata quanto i flan di ortaggi. In una padella versate il burro e lasciatelo fondere a calore dolce. Fuori da fuoco aggiungete la farina e mescolate velocemente in modo da sciogliere gli eventuali grumi di farina. Rimettete la padella sul fuoco e lasciate cuocere il vostro roux per circa 10 minuti. Cuocetelo bene, altrimenti rischierete che il potere legante del composto venga meno. A questo punto prendete metà della purea e riversatela nel brodo che avrete lasciato da parte e che nel frattempo si sarà freddato. Mescolate con cura e aggiungete metà del roux. Proseguite quindi con la cottura della vellutata a bagnomaria, quindi adagiando la vostra pentola su un'altra pentola contenente alcune dita di acqua. Coprite la vellutata con della pellicola trasparente per evitare che si formi in superfice un velo che rischierebbe di rovinarne la consistenza. Versate l'altra parte del roux al resto della purea di ortaggi, mescolate bene e unite al composto le uova, la noce moscata, il parmigiano. Aggiustate se necessario di sale e di pepe.

 A questo punto io mi sono divertita ad utilizzare gli stampi per maffin della linea Gardenia della Guardini per realizzare i miei flan e devo dire che l'effetto è stato sorprendente.


Ho passato lo stampo in forno a 200° per circa 40 minuti. Una volta pronti, ho lasciato freddare pochi minuti lo stampo e senza alcuna difficoltà ho sfilato dallo stampo i flan.

Per il servizio vi consiglio due soluzioni: potete servire prima la vellutata e poi i flan oppure in un unico piatto potrete scegliere di affondare i vostri flan in un cuore di vellutata ben calda e completare magari con dei crostini di pane.

6 commenti:

  1. Semplicemente delizioso....kiss kiss

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio Anna, sono felice che li apprezzi

    RispondiElimina
  3. carissima, che bello sapere che apprezzate i piatti che preparo. Siete carinissime

    RispondiElimina
  4. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  5. Cara Ramona, grazie per avermi messo a conoscenza del nuovo contest. Di certo non mancherò

    RispondiElimina