giovedì 28 luglio 2011

Un caffè speciale a Polignano a mare


In una delle tappe della mia vacanza, ho voluto visitare la cittadina di Polignano a Mare, un paese della provincia di Bari il cui nucleo più antico sorge su uno sperone rocciso a strapiombo sul mare adriatico. Devo dire che Polignano a Mare è anche più bella di come l’avevo immaginata. La cittadina si caratterizza per le sue case bianche che contrastano con l’azzurro intenso del mare. Percorrendo le sue stradine si rimane a un tratto a bocca aperta quando ci si trova davanti a un scogliera rocciosa tra le più belle che abbia mai visto. Non a caso le grotte marine di Polignano riscuotono da sempre un notevole interesse naturalistico, così come del resto anche il centro storico e i resti della dominazione romana come il ponte della via Traiana, tuttora percorribile.



Il mare vi assicuro che è strabiliante, tanto che nel 2008, 2009, 2010 e 2011 la cittadina ha ricevuto la Bandiera Blu, riconoscimento conferito dalla Foundation for Environmental Education alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto in relazione a parametri quali la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici.


Il centro storico è ricco di ristoranti, trattorie, bar pronti ad accogliere i turisti con alcuni dei piatti tipici pugliesi. Tra le specialità di Polignano a mare ci sono l’ottimo gelato artigianale, tra cui spiccano gusti insoliti come il gelato ai ricci di mare, e un caffè speciale, capace di appagarti al primo sorso. Posso solo dirvi che tra gli ingredienti ci sono caffè, panna, scorza di limone, amaretto ottenuto con mandorle dolci tritate. La vera ricetta però sembra destinata a rimanere segreta anche se da brava giornalista ho cercato in ogni modo di farmelo svelare.

Il perché il caffè rivesta un ruolo così significativo nella vita cittadina è da rintracciarsi nella storia stessa della bevanda che nel corso dei secoli è entrata a far parte della vita quotidiana di Polignano.

Nella storia del sud-est barese il caffè occupa uno spazio rilevante, sia in senso stretto (come bevanda) che in senso lato (come bar, all’epoca denominati caffè).

Lunga è infatti la tradizione degli antichi caffè cittadini, dove da secoli ogni giorno, sin dalle prime ore dell’alba fino a tarda sera, si consumava un rituale: caffè e pasticceria, croissant, gelateria artigianale, e tanto altro. Oggi Polignano insieme a Conversano e a Monopoli rappresenta senza dubbio un luogo da visitare anche per le sue specialità gastronomiche

Eccovi alcuni degli scorci più belli







6 commenti:

  1. Ho scoperto per caso il tuo bellissimo e coloratissimo blog.
    Mi sono aggiunta ai tuoi followers perchè offri dei contenuti molto interessanti ed è piacevole leggerti.
    Se ti va, passa a trovarmi, sei la benvenuta.
    La magica zucca

    RispondiElimina
  2. La Puglia è davvero una terra meravigliosa e questi luoghi meritano senza dubbio di essere visitati

    RispondiElimina
  3. Mi fa molto piacere che il blog ti piaccia e che ti sia aggiunta ai miei sostenitori. Sapere che i contenuti che inserisco piacciono mi aiuta davvero molto perchè vorrei poter offrire alle persone che mi leggono qualcosa di interessante. grazie davvero

    RispondiElimina
  4. Il tuo viaggio è straordinariamente ricco ed interessante, dominano il bianco delle architetture ed il blu del mare, in mezzo tutta l'arte, la storia, la cultura rimane come sospesa, bloccata, cristallizzata in un istante rarefatto che sembra sfidare il tempo.
    Davvero bellissimo,

    Fabi

    RispondiElimina
  5. io sono appena ritornata da Polignano...una perla davvero stupenda...e il caffè spaciale al limone e amaretto è una cosa indescrivibile!!!

    RispondiElimina