giovedì 23 dicembre 2010

Pasticcio di Maccheroni alla ferrarese

Ingredienti per 4 persone:
Per la pasta:
170 gr di farina bianca
2 tuorli
50 gr di zucchero
80 gr di burro
sale
buccia di limone grattugiata
Per la bechamelle
50 gr di farina
1/2 lt di latte
50 gr di burro
sale
pepe
noce moscata.
Ripieno: 400 gr di maccheroni riga
1 tazza di ragù di carne
80 gr di grana grattugiato
20 gr di burro
sale
Preparazione
preparate la pasta frolla e fatela riposare in frigorifero per 30 minuti. Preparate la bechamelle condendola con sale, pepe e noce moscata. Cuocete quindi i maccheroni per metà del tempo di cottura richiesto dal formato di pasta. Scolateli, conditeli con un cucchiaio d'olio e fateli raffreddare. Imburrate e spolverizzate di pangrattato uno stampo a cerniera, rivestitela con 2/3 della pasta frolla e versatevi in vari strati i maccheroni, il ragù, la bechamelle e il grana. Con la pasta rimasta fate un coperchio e coprite il composto di maccheroni, saldando i bordi delle due sfoglie. Bucherellate la superficie e mettete il tutto in forno già caldo a 200° per 40' circa
Con questa ricetta partecipo al contest Nata l'idea del blog: http://unamoredicuoco.blogspot.com/ in collaborazione con http://valentina-quadernidicucina.blogspot.com/ . Colgo l'occasione per augurare sia a Vale che a Fede, felice Buon Natale

17 commenti:

  1. Questo conosciutissimo pasticcio riesce a mettermi soggezione :-( non mi decido a provare!
    Tu invece sei stata bravissima!
    Auguroni di Buon Natale, Roberta!
    P.S. Palermo oggi... 24° o.O Babbo Natale verrà con i cammelli, altro che renne! :-)

    RispondiElimina
  2. Ciao Caterina, ti consiglio di provare il piatto perchè ha un'irresistibile gusto misto dolce/salato. 24° a Palermo? Non dirmelo che mi viene voglia di correre a Mondello. Baci e se non ci risentiamo prima Buon Natale e un saluto alla nostra città

    RispondiElimina
  3. ciao Roberta,questo piatto è davvero buonissimo,complimenti!!scusa perche ho visto il "dolce festoso"con quale hai partecipato al mio candy,ma non sono riuscita a commentare,mi dispiace tanto,ho un periodo incasinato..tanto!!ti abbraccio e ti auguro belle cose!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Roberta!!! Questo pasticcio sembra irresistibilmente buono... complimenti cara, anche per il tuo splendido blog!!! Un bacio e buone feste!

    RispondiElimina
  5. Grazie a te per i complimenti. Ti auguro un inizio d'anno spumeggiante

    RispondiElimina
  6. Cara Nicole, che bello risentirti. Non preoccuparti, anche per me è un momento stracolmo di impegni, quindi, ti capisco benissimo. Ti auguro un felice inizio d'anno e ci sentiamo presto

    RispondiElimina
  7. Ciao,non ho mangiato questo piatto ma mi piace la ricetta,ti ringrazio e ti auguro buone feste.

    RispondiElimina
  8. Ciao Gina, auguro buone festa anche a te e spero veraai ancora a trovarmi

    RispondiElimina
  9. Bella ricetta, direi per le feste.
    Grazie per essere passata.
    Sereno 2011! Dana

    RispondiElimina
  10. Ciao, grazie della visita che ricambio volentieri perchè mi ha permesso di conoscere il tuo blog!
    Buon anno!!

    RispondiElimina
  11. Ciao Cara, Tantissimi Auguri di Buon Anno, Felice 2011!!!
    Baci.

    RispondiElimina
  12. Questo pasticcio lo conosco, l'ho mangiato preparato da un'amica che vive a Ferrara. Ma lei mi dice che serve il tartufo nel ripieno... E' proprio così necessario? In attesa di risposta Buone Feste. E buon pasticcio...
    Sabrine

    RispondiElimina
  13. Molto bello il tuo blog e decisamente invitante questo piatto...se ti va passa a trovarmi su www.kisskissanna.com...... a presto io mi metto tra i tuoi sostenitori da subito....

    RispondiElimina
  14. Buongiorno Roberta!
    Un piatto decisamente superlativo! Complimenti per il blog!:)
    A presto
    Raffa

    RispondiElimina
  15. Ciao carissima, scusa se non ho risposto prima al tuo commento, ma sono stata fuori Roma per tutta la settimana e solo adesso riesco a collegarmi. Il pasticcio alla ferrarese in ambito familiare viene molto spesso preparato con l'aggiunta del tartufo come tu stessa hai avuto modo di provare. E' vero però che il piatto si presta a diverse varianti, quindi può anche fare a meno di questo ingrediente. Ti dò un saluto e spero tornerai a trovarmi

    RispondiElimina
  16. Ciao Anna, sono felice che sei passata e cheil mio blog ti piaccia. Scusami se rispondo solo adesso ma sono stata in giro per l'Italia e solo adesso riesco a collegarmi. Sono passata anch'io sul tuo blog e da oggi sono una tua sostenitrice. Il tuo blog è davvero frizzante e mi piace molto. Un bacio e a presto

    RispondiElimina
  17. Grazie per il complimento cara Raffa e a presto

    RispondiElimina