mercoledì 13 novembre 2013

Quiche alsacienne


La quiche lorraine, originaria della regione francese della Lorena è la varietà più conosciuta di quiche. I suoi ingredienti base sono l’uovo, la panna acida e la pancetta. A questi generalmente si aggiunge il formaggio e talvolta la cipolla. In questo caso la quiche si chiama alsacienne.
Io ho voluto variare l’impasto, preparando la pasta matta.
La Pasta Matta è una ricetta di artusiana memoria. E’ un impasto a base di farina, acqua e sale che si presta a essere utilizzata come una base neutra da farcire per preparare piatti dolci e salati: tartellette, strudel, torte salate. E’ un impasto molto leggero, facile da preparare ed anche molto economico. In cottura la pasta matta rimane molto solida anche in presenza di farciture umide. Sostituisce egregiamente la pasta brisèe e la pasta sfoglia.
Al posto della farina di frumento si possono usare anche altri tipi di farine, come quelle integrali. Dovrete solo regolarvi aggiungendo l’acqua nei quantitativi necessari ad ottenere un impasto né troppo duro né troppo appiccicoso. E’ possibile anche aggiungere qualche cucchiaio d’olio per rendere l’impasto più croccante in cottura. Per la farcitura ho utilizzato oltre agli ingredienti base anche delle belle cipolle rosse stufate al vino

Ingredienti
250 gr di farina 00
100 gr di acqua frizzante a temperatura ambiente
4 cucchiai di olio extravergine
Per la farcitura
2 cipolle rosse
mezzo bicchiere di vino
Per la farcitura:
120 g di pancetta affumicata a cubetti
80 g di gruyère
2 uova
1 tuorlo
180 ml di panna fresca intera
sale
pepe

Preparazione
1. Preparate la pasta matta: disponete la farina a fontana su un piano di lavoro freddo, versate al centro il sale, l’acqua e l’olio e impastate energicamente. Dovrete ottenere un impasto liscio e omogeneo

2. Fate una palla con l’impasto e pennellate con olio d’oliva. Copritelo con della pellicola trasparente e lasciatelo riposare per circa 30 minuti prima di stenderlo.

3. Stendete l’impasto sul piano di lavoro. Non sarà necessario aggiungere farina perché si stenderà con estrema semplicità.

4. Farcite con il ripieno che preferite e cuocete in forno a 180° per circa 35-40 minuti a seconda dello spessore che avrete dato alla sfoglia

5. Stendete la pasta con il mattarello fino a raggiungere uno spessore di 3 mm e con questa rivestite uno stampo da crostata da 24 cm che avrete precedentemente imburrato, formando dei bei bordi esterni. Cuocete in bianco a 180° gradi per circa 25/30 minuti

6. Preparate il ripieno della torta: saltate in una padella la pancetta per circa 5 minuti. Mettetela a sgocciolare su un po' di carta assorbente.

7. Affettate le cipolle e mettetele con un filo d'olio in un tegame. Coprite e lasciate stufare a fuoco dolce. Bagnate col vino rosso e lasciate evaporare

8.Tagliate il gruyère a strisce e disponetelo sul fondo della torta fino a ricoprirla. Disponetevi sopra anche un sottile strato di cipolle.

9. In un'insalatiera sbattete le uova, il tuorlo e la panna fino ad avere un composto omogeneo. Aggiungete la pancetta, salate e pepate.

10. Versate il composto nello stampo sopra al formaggio. Non riempite troppo lo stampo, perché la preparazione tende a gonfiare.

11. Cuocete per 20 minuti nella parte bassa del forno, poi abbassate la temperatura a 150° gradi e cuocete per altri 20 minuti.

12. Servite tiepida o a temperatura ambiente aggiungendo ancora delle cipolle stufate



1 commento:

  1. Ciao cara, questa quiche deve essere proprio buona.
    Un abbraccio

    RispondiElimina