giovedì 29 gennaio 2015

Paccheri alla sorrentina


Nei giorni scorsi vi avevo parlato di un progetto che mi vede coinvolta insieme ad altri amici blogger promosso dall'azienda La Molisana.
L'azienda ci ha chiesto attraverso il lancio di un contest #MoliseCalling di interpretare il ritorno alla semplicità in cucina con due post/ricette.
Le ricette sono chiamate ad esprimere la semplicità di ritorno da un lato, attraverso la scelta di materie prime stagionali, facilmente reperibili e di chiara provenienza, dall’altro con una preparazione veloce che deve avvenire nel tempo che impiega il formato di pasta da noi scelto per cuocere.
Si tratta di una sorta di staffetta di cui mano a mano che andremo avanti avrete modo di scoprire i dettagli.
Per quanto mi riguarda, posso dirvi che per me la semplicità in cucina significa riprodurre in un piatto sapori autentici, genuini, fondati sull’utilizzo di materie prime di qualità, di provenienza italiana, rigorosamente stagionali. Quando preparo un piatto voglio che ogni elemento sia perfettamente riconoscibile, pretendo che si percepiscano i sapori, i colori, i profumi in maniera distinta. Un piatto per essere eccellente non ha bisogno di tecniche di preparazione eccessivamente sofisticate o innovative, ha bisogno di pochi semplici gesti, quegli stessi gesti che ci sono stati tramandati da mamme, nonne, nel corso del tempo e che noi oggi abbiamo unicamente il dovere di adattare alle esigenze di un’alimentazione moderna, leggera e salutare.
Credo che la semplicità sia in realtà un concetto difficile da realizzarsi in cucina, complice la globalizzazione e il bombardamento di programmi di cucina che vorrebbero trasformarci tutti in chef stellati, facendoci realizzare piatti da urlo. Sono convinta però, d'altro canto, che i piatti ispirati ai sapori della memoria e resi unici dalla scelta di materie prime eccellenti e di stagione, stiano pian piano avendo la meglio.
Quando invitiamo gli amici a cena la cucina inesorabilmente si trasforma in quello spazio della casa luogo della vita vera, delle relazioni, dello scambio di opinioni, curiosità, ecc, con gli amici o gli altri membri della famiglia. In fondo credo che ognuno di noi quando cucina vuole soprattutto una cosa: ricreare coi propri piatti un’esperienza gastronomica fatta di sapori veri e autentici che riescono a soddisfare il piacere di stare insieme e comunicare come "in famiglia". Mi raccomando se volete provare un'altra mia ricetta visitate il nuovo blog di Pasta La Molisana e ditemi cosa ne pensate dell'altra ricetta . Ricordatevi che il contest #PastaLaMolisana continua. La prossima ricetta potrete trovarla il 3 Febbraio sul blog "La mia maremma"
Intanto vi lascio con una delle mie due ricette


La pasta alla sorrentina è un primo piatto tipico della cucina regionale italiana, realizzato con pasta corta condita con un sugo di pomodori freschi, mozzarella di bufala e provolone. Gli ingredienti sono tutti facilmente reperibili e di facile preparazione. Ciò che rende unico questo piatto è sicuramente il fatto che per rendere al meglio tutti gli ingredienti devono essere di eccellente qualità. La versione tradizionale del piatto prevederebbe la gratinatura in forno, ma io ho optato invece per una soluzione diversa. Ho scelto di servire la pasta con la mozzarella spezzettata sopra al momento. Basta mescolarla e il calore del sugo di pomodoro la farà sciogliere rendendola cremosa

Tempo di preparazione: 10 minuti

Ingredienti per 4 persone
350 gr di paccheri
800 gr di pomodoini
1 spicchio d’aglio
una cipolla piccola
400 gr di mozzarella di bufala campana
100 gr di provolone grattugiato
basilico fresco
sale
pepe
olio extravergine d’oliva

Preparazione
1. Scottate i pomodorini in acqua bollente per circa 30 secondi. Scolateli, privateli della pelle e dei semi.
2. Soffriggete in un tegame la cipolla tritata e l’aglio nell’olio extravergine d’oliva. Aggiungete i pomodorini e cuocete per circa 6 minuti a fuoco dolce e col coperchio. Insaporite con un pizzico di sale e prima di spegnere aggiungete qualche foglia di basilico fresco
3. Cuocete la pasta al dente e unitela al sugo di pomodoro fresco. Date una mescolata e da ultimo aggiungete la mozzarella di bufala a cubetti
4. Completate il piatto con una grattugiata di provolone e servite con qualche fogliolina di basilico fresco

5 commenti:

  1. Adoro i paccheri e i tuoi sembrano proprio gustosi.

    RispondiElimina
  2. bellissimi questi paccheri, li mangerei più che volentieri:)

    RispondiElimina
  3. Grazie Valeria, sono felice che ti piacciano

    RispondiElimina
  4. Bella ricetta facile e che profuma di estate ... devo assolutamente rifarla!!!

    RispondiElimina