lunedì 28 febbraio 2011

Cannoli siciliani in Concerto

Ingredienti
Per le cialde:
110 gr di farina
15 gr di burro o strutto
40 ml di vino Marsala
1 cucchiaino di caffè
1/2 cucchiaino di aceto
un pizzico di sale
olio di semi per friggere
Per la crema:
400 gr di ricotta di pecora
100 gr di frutta candita
100 gr di gocce di cioccolato
180 gr di zucchero
la buccia grattugiata di un'arancia
ciliegine candite
zucchero a velo
granella di cioccolata
Preparazione
Ho realizzato questa ricetta perchè ero curiosa di sapere quale gusto avrebbero assunto i miei amati cannoli con l'aggiunto di un caffè di grande qualità che ho avuto modo di apprezzare, grazie alla felice collaborazione con la Torrefazione Caffè Lelli (http://www.caffelelli.com/).
Il mio ingredienti segreto, ma non troppo, è Concerto n. 2 Opera. Il gusto delicato di questo caffè ha conferito ai cannoli una nota aromatica molto gradevole.
Sul piano di lavoro, fate una fontana con la farina setacciata: al centro ponete un cucchiaio di zucchero, una presa di sale, il caffè, l'aceto, il burro o lo strutto e il Marsala. Impastate il tutto in modo da ottenere un composto consistente e mettete a riposare per mezz'ora in frigorifero. Intanto, preparate la crema alla ricotta. in una ciotola versate la ricotta passata al setaccio, profumatela con la buccia dell'arancia grattugiata, aggiungete lo zucchero, i canditi e del cioccolato in scaglie e mettete in frigorifero. Stendete l'impasto a due mm di spessore e con l'aiuto di un taglia pasta ricavate dei dischi che avvolgerete poi sugli appositi cannelli metallici. Sovrapponetene i lembi e legateli con un composto fatto di un uovo, 2 cucchiai di farina e un cucchiaio d'acqua o in alternativa, con dell'albume d'uovo. Friggeteli in abbondante olio e quando saranno ben dorati, scolateli e sfilateli via dai cannelli. Quando si saranno freddati, con una tasca da pasticcere farciteli di ricotta e completate guarnendo i vostri cannoli a pacere con: ciliegine candite, scorza di arancia candita, pistacchi tritati, granella di cioccolato. Spolverizzate di zucchero a velo e servite

12 commenti:

  1. Golosissimi !!!
    Ciao Roberta un saluto e un bacione dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  2. Grazie carissimi, un grosso saluto e a presto

    RispondiElimina
  3. ciao Roberta, che buoni che sono i cannoli siciliani, ed i tuoi sembrano proprio quelli d.o.c.!(io li ho fatti qualche tempo fa, al forno, perché un po' più dietetici... o almeno mi illudo che fossero tali).
    Goditeli perché sono una vera squisitezza. Buona serata

    RispondiElimina
  4. Grazie cara Fausta, io credo che i cannoli siano una vera bontà e quando li preparo non posso fare a meno di friggerli, perchè io e il dietetico non è che andiamo proprio d'accordo. Baci baci

    RispondiElimina
  5. ma guarda che buoni,i cannoli sono un peccato :)

    RispondiElimina
  6. SApevo del cacao nell'impasto ma non del caffè. Da provare!

    RispondiElimina
  7. ooohhh mi piacciono da morire!

    RispondiElimina
  8. Ciao Mirtilla, i cannoli sono davvero superbuoni e sono appena finiti

    RispondiElimina
  9. Ciao Dana, in effetti esistono varie scuole di pensiero: c'è chi mette il cacao e chi il caffè. A Palermo è molto comune l'uso del caffè

    RispondiElimina
  10. Grazie Eleonora, sono felice che ti piacciano. Sarebbe bello poterli mangiare tutte insieme una volta

    RispondiElimina
  11. mmm.. che buone ste ricettine, prenderò appunti per tutte quelle salate! E che bei piatti..sissì proprio quelli di ceramica!! Adoro quelli quadrati!!!! :D Grazie per essere passata da me. Un bacio!

    RispondiElimina
  12. Grazie a te per essere passata e mi fa piacere che tu abbia trovato degli spunti. Quanto ai piatti, io vado matta per i piatti e devo veramente frenarmi per evitare di comprarne spesso. Mi raccomando: torna a trovarmi. Ti aspetto!

    RispondiElimina