martedì 5 febbraio 2013

Crostatine morbide di pere e ricotta


Oggi vi propongo una ricetta che ha per protagonista la ricotta romana dop, un prodotto le cui origini sono remote. Non voglio limitarmi a lasciarvi la ricetta, ma mi fa piacere raccontarvi qualcosa di più di questo straordinario prodotto che ha segnato la storia gastronomica di Roma e di tutto il Lazio.
Pensate che Omero, nell'Odissea presenta il gigante Polifemo come un semplice pastore intento alla produzione di ricotte e caciotte e descrive secchie colme di latte di capra e di pecora, ceste di giunco traboccanti ricotta ancora gocciolante, rustiche scaffalature, ricavate nella roccia, stracariche di formaggi freschi e stagionati.
L'arte della lavorazione della ricotta cadde in disuso con il tramonto dell'Impero romano e la stessa venne reintrodotta nel Lazio da San Francesco d'Assisi, finendo col dare vita ad una fiorente attività locale. Ercole Metalli in "Usi e costumi della campagna romana" (1903) scrive a proposito dei pecorai: "Pongono poi nuovamente la caldaia al fuoco per estrarre la ricotta. La ricotta insieme a poco pane, rappresenta il loro esclusivo alimento".
La ricotta romana Dop è un prodotto caseario fresco ottenuto dal siero del latte di pecora. Il termine ricotta deriva dal latino recoctus, che indica la ricottura del siero, una volta prodotto il formaggio.
In cucina la ricotta si presta a tantissimi usi: è eccezionale spalmata su fette di pene che poi potete immergere nel caffè fumante; ma si usa anche per preparare delle ottime crostate o ancora è abitudine consumarla semplicemente condita con dello zucchero, cannella, caffè o cacao. Un ottimo antipasto del passato sono anche i cosiddetti colascioni, una specie di ravioli salati composti da ricotta e spinaci
Oggi vi propongo delle crostatine in tema con la stagione che prevedono un connubio perfetto fra la ricotta e le pere

Ingredienti
200 gr di farina
1 uovo
80 gr di zucchero a velo
100 gr di burro
1 cucchiaino di lievito
Per la farcia
250 gr di ricotta romana D.o.p.
30 gr di zucchero a velo
1 pera matura

Preparazione
1.In una terrina mescolate a crema il burro a temperatura ambiente con lo zucchero a velo e l'uovo. In un solo colpo aggiungete la farina con il lievito e amalgamate fino a formare un panetto. Mettetelo a riposare avvolto da pellicola in frigo per un'ora.

2. A parte mescolate la ricotta setacciata con lo zucchero a velo; sbucciate la pera, privatela del torsolo e tagliatela a cubetti piccoli. Aggiungeteli alla farcia.

3. Stendete la pasta frolla in una sfoglia e foderate degli stampini da crostatina.
Riempite le crostatine con la farcia ottenuta fino quasi al bordo, poi ritagliate delle strisce e applicatele in diagonale sulle crostate.

4. Cuocetele in forno a 180° per circa 20-25 minuti

Ed eccovi un pò di foto della preparazione










2 commenti: