mercoledì 13 marzo 2013

Pitta di patate





Dalla collana Scuola di cucina Slow Food, oggi vi racconto la ricetta della Pitta di patate. La ricetta è tratta dal volume "Pane, pizze e focacce".
Nel Sud con il termine pitta (la radice è la stessa di pizza) si indica in genere una focaccia di pasta da pane lievitata, cotta in forno, tagliata a metà e farcita con vari ingredienti, o semplicemente condita con olio, sale e pepe. In questa ricetta il termine invece viene usato per analogia applicandolo a un impasto a base di patate

Ingredienti
1 kg di patate a pasta gialla
1 ciuffo di prezzemolo
1 mestolo di salsa di pomodoro
4 uova
50 gr di pangrattato
2 etti di formaggio da grattugia
olio extravergine d'oliva
sale, pepe

Preparazione
1. Dopo aver lavato le patate, lessatele in acqua salata. Lasciatele raffreddare, sbucciatele e passatele nello schiacciapatate. Aggiungete le uova, un mestolo di salsa di pomodoro fredda, il formaggio grattugiato, 2 cucchiai d'olio, sale, pepe e il prezzemolo tritato. Impastate il tutto in modo omogeneo









2.Ungete un recipiente da forno con olio extravergine d'oliva e sistematevi l'impasto, formando uno strato uniforme e con le mani unte d'olio pareggiatelo. Spolverizzate con in pangrattato. Forate la superficie con i rebbi di una forchetta e cuocete in forno preriscaldato a 200° C finchè non sarà di un bel colore dorato









1 commento: