giovedì 23 maggio 2013

Pakorà



Finalmente, riesco a sedermi e scrivere un post. Sono giorni che col lavoro e il resto non ho più il tempo di rilassarmi davanti al pc. Sono ancora più felice perché questa ricetta appartiene alla rubrica "Cucina della fusione" che curo con la mia carissima amica Serena, meglio nota come Sally Chef.
Io e Serena questa volta abbiamo fatto un viaggio in India e ci siamo fatte un bel regalo, preparandoci un bel piatto, chiamato Pakorà. Cos'è? Si tratta di un delizioso fritto tipico dell'Asia meridionale, a base soprattutto di uno o due vegetali per volta e talvolta anche paneer, un formaggio morbido. La pastella che li avvolge è a base di farina di ceci. Vi assicuro che è uno snack davvero invitante e facile da preparare.
Eccovi la ricetta

Ingredienti per 4 persone
tempi per la preparazione: circa 30 minuti
tempi di cottura: 10 minuti
costo complessivo € 8

8 peperoncini dolci friggitelli
1 banana verde grande

4 fette di formaggio primo sale

olio di semi di arachidi per la frittura

Per la pastella:

2 tazze di farina di ceci

1 cucchiaino di semi di cumino macinati

qualche presa di sale

1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio

1 tazza di acqua più qualche cucchiaio
Per la marinata per il formaggio:

2 cucchiai di yogurt

4 cucchiai di amido di mais

1 cucchiaino di zenzero grattato finemente

1 peperoncino verde dolce tritato finemente

1/2 cucchiaino di sale

1 cucchiaio di coriandolo tritato finemente

Preparazione
Per prima cosa prepariamo la marginatura: mescolate gli ingredienti per la marinata e condite le fette di formaggio, fate riposare fino al momento della frittura.
Preparate la pastella: mescolate la farina di ceci con l’acqua, dovete ottenere un impasto morbido ma poco liquido. Aggiungete il cumino, il sale e il bicarbonato, fate riposare per trenta minuti circa.
Sbucciate e affettate la banana non troppo spessa. Sciacquate i peperoncini e asciugateli, andranno fritti interi.
Preparate le salse: Per la salsa al tamarindo, abbiamo utilizzato 
50 gr di tamarindo disidratato
, 1 cucchiaio scarso di zucchero, 
1 tazze di acqua bollente, 
1/2 cucchiaino di semi di cumino tritati, 
1 cucchiaino scarso di sale nero
, 1/2 cucchiaino di peperoncino rosso in polvere non troppo piccante
, 1 cucchiaino scarso di pepe nero macinato, 
1/2 cucchiaino di zenzero grattato finemente.
Immergete il tamarindo nell’acqua bollente e fate riposare per cinque minuti poi scolate l’acqua e tenetela da parte, frullate il tamarindo con gli altri ingredienti e aggiungete poca acqua per rendere cremosa la salsa.
Per la salsa al coriandolo, invece, abbiamo utilizzato: 
1 mazzetto di coriandolo verde tritato finemente, 
1 peperoncino verde dolce tritato, 
3 cucchiai di succo di limone, 
1 cucchiaino di zenzero grattato finemente
, una presa di sale
, 1 cucchiaino di semi di cumino macinato, 
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva, 
1 cucchiaino di zucchero
, 1 abbondante pizzico di finocchietto selvatico.
Mescolate tutti gli ingredienti fino ad ottenere una salsa leggermente granulosa, fate riposare fino al momento di utilizzarla.
In una padella con l’olio ben caldo, iniziate a friggere i peperoncini dopo averli immersi nella pastella di farina di ceci, fate colare l’eccesso della pastella e friggete rigirando fino a doratura. Procedete con le fette di banana, poche per volta e infine, scolate il formaggio dalla marinatura e immergetelo nella pastella.Friggetelo da entrambe i lati e servite accompagnando con le salse.

4 commenti:

  1. Ma che bontà...ho l'acquolina...
    Bravissima.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Mi hai davvero incuriosito, lo devo provare, grazie!!!

    RispondiElimina
  3. Ma che buoni che devono essere!!!

    RispondiElimina
  4. Mi piacerebbe provarlo, sicuramente molto buona!!!!

    RispondiElimina