sabato 19 marzo 2011

Zeppole di San Giuseppe


Ingredienti per 6-8 persone 
 70 g di burro
 150 g di farina antigrumi Molino Chiavazza
40 g di zucchero
 3 uova
 la scorza grattugiata di 1 limone
Per la crema pasticcera:
500gr latte intero alta qualità
150gr zucchero semolato extrafine
100gr tuorli d’uovo
50gr maizena
aroma alla vaniglia Flavourart
  amarene sciroppate Fabbri
 zucchero a velo
olio di semi di arachide
Preparazione
Scaldate 250 ml di acqua in una casseruola con il burro e portate a bollore. Levate dal fuoco, versate tutta la farina e lavorate energicamente con un cucchiaio di legno. Rimettete sul fuoco e fate asciugare l’impasto per qualche minuto; quindi levate dal fuoco, trasferite tutto in una ciotola e lasciate intiepidire.
Unite lo zucchero e la scorza di limone e lavorate ancora con un cucchiaio di legno aggiungendo le uova, uno alla volta, non prima che il precedente sia stato perfettamente assorbito. Una volta ottenuto un composto omogeneo, trasferitelo in una tasca da pasticciere con la bocca rigata.
Ritagliate tanti quadrati di carta forno, di circa 8 cm di lato. Disponeteli sulla placca del forno, senza che si tocchino, e ungeteli leggermente di olio. Quindi, premendo la tasca, con un movimento a spirale, formate su ogni quadrato una scodellina di pasta.
Versate abbondante olio di semi in una padella per friggere, e scaldatelo a una temperatura di circa 170 °C. Immergete 3-4 scodelline di pasta alla volta, aiutandovi con il quadrato di carta; eliminate la carta forno e friggete le zeppole dolcemente, rigirandole più volte per farle dorare in modo uniforme. Man mano che sono pronte, scolatele su un foglio di carta assorbente da cucina.
Mentre si freddano, preparate la crema pasticcera. Versate in un pentolino il latte con parte dello zucchero e portate a bollore. Nel frattempo per sbattete i tuorli con il restante zucchero, la maizena e l'aroma alla vaniglia, ho utilizzato un utensile molto utile di cui vi parlerò nel dettaglio in un post appositamente dedicato. Si tratta dello Swizzz Cut (Eva Collection kitchen) distribuito da kaufgut, un utensile che fra le altre cose consente in pochissimi minuti e senza uso di corrente elettrica di amalgamare diversi tipi di preparazioni


In pochissimi minuti ho amalgamato gli ingredienti necessari ad ottenere una perfetta crema pasticcera




Ho quindi stemperato  con parte del latte ed ho portato tutto sul fuoco, completando la cottura della crema.
Infine, con una tasca da pasticcere ho farcito le zeppole con la crema pasticciera e le ho ultimate con  un’amarena sciroppata e con lo zucchero a velo.
Eccovene un assaggino

8 commenti:

  1. mammamia che golosità!!
    Bello il tuo blog, tante ricette interessanti, ti ho trovata dalla cuochetta sopraffina e ti seguo!

    RispondiElimina
  2. Buonissime le zeppole, quella cremina e invitantissima...ciao.

    RispondiElimina
  3. Roberta, quanto sono belli! Mia figlia li adora ma io non li so fare allora oggi siamo uscite a comprarle per il papà. Sono troppo pigra. Complimenti! Sei veramente brava.

    RispondiElimina
  4. Ciao Cinzia, ti ringrazio tantissimo. Mi fa molto piacere sapere che ti piace il blog. Io ci metto tanta passione e poter condividere con altri appassionati le mie ricette per me è il massimo. Spero tornerai a trovarmi. Un saluto

    RispondiElimina
  5. Ciao Max, mi fa piacere che le zeppole piacciano anche a te. Io le adoro

    RispondiElimina
  6. Ciao Ciccia, che bello che sei tornata a trovarmi. In realtà le zeppole sono facili da preparare anche se richiedono un pò do tempo. Grazie comunque per i complimenti

    RispondiElimina
  7. gnamme...che buone queste zeppole!!
    Roberta,ti invito a passare dal mio blog....ho un premio per te!

    RispondiElimina
  8. excellent articles, useful for me. keep writing and happy blogging.

    cheap cialis

    RispondiElimina