venerdì 27 luglio 2012

Stufato di chorizo e pilaf di bulgur


La ricetta di oggi è stata per me una vera scoperta. Ancora una volta la fonte di ispirazione viene da Nigella Lowson e dalla sua passione per la cucina etnica.
Giorni fa, in tv, Nigella stava raccontando di questo piatto dal sapore spagnoleggiante e mentre ne parlava metteva proprio voglia di assaggiarlo. Il chorizo è un salume tipico della penisola iberica e la sua particolarità è il forte gusto di paprica che si sprigiona all'assaggio. La ricetta che in questo caso lo vede protagonista è un mix di sapori speziati, dolci e piccanti e vi assicuro che è davvero da provare.
Se vi state chiedendo se è facile trovare il chorizo nei supermercati, vi dico subito che io non ho avuto difficoltà in tal senso


Ingredienti per 4 persone
50 gr di vermicelli (o spaghettini) spezzati
500 gr di frumento bulgur
1 cucchiaino di cannalla
1 litro e 1/2 d'acqua
2 foglie di alloro
350 gr di chorizo
4 cucchiai di Sherry
100 gr di albicocche in pezzi essiccate ( in alternativa potete usare l'uva sultanina)
2 confezioni di ceci o fagioli in scatola
400 gr di salsa di pomodoro
un pizzico di sale
olio extravergine d'oliva
coriandolo fresco

Preparazione
In un tegame dai bordi alti, versate un filo d'olio e fate scaldare. Versate i vermicelli spezzati e fate leggermente colorire. Unite quindi il bulgur e mescolate per qualche minuto.
Insaporite con un pizzico di sale e di cannella e bagnate con l'acqua bollente. Aggiungete le foglie di alloro e lasciate cuocere, tenendo il fuoco al minimo, per 15 minuti o fino a quando l'acqua non sarà stata completamente assorbita.
In un tegame versate il chorizo tagliato a rondelle e lasciate andare la cottura fino a quando sentirete sfrigolare. Sfumate con lo sherry.
Aggiungete quindi le albicocche tagliuzzate con le forbici (o l'uva passa), i fagioli e la passata di pomodoro diluita con poca acqua. Lasciate sobbollire 5 minuti.
A questo punto, prendete un piatto da portata piuttosto capiente. Versate il bulgur sul fondo e adagiatevi sopra lo stufato di chorizo. Servite con del coriandolo fresco



3 commenti:

  1. Sono accostamenti insoliti nella mia cucina, ma non ti nascondo che mi hanno incuriosito e la preparazione mi mette proprio voglia di assaggiare questo bel piattino etnico!! Ma dove lo hai trovato il chorizo? Forse non l'ho mai visto perché non l'ho mai cercato??? Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovato al todis. Mi fa piacere che ti e' venuta voglia di provarlo

      Elimina
  2. Mi incuriosisce molto, mi piacerebbe provarlo. Buona serata.

    RispondiElimina